Rivoluzione Monetaria!

E se il terremoto non fosse avvenuto per cause naturali? (Giappone, Abruzzo, Haiti, …)

Antenne dell'Haarp

Antenne dell’Haarp

Scritto da: Rivoluzione Monetaria!

Da fonti attendibili mi è stato fatto presente che “chi domina il mondo non è esattamente chi domina nel nostro territorio”.  Mi si voleva dire che anche al vertice oscuro c’è un certo fermento da bramosie di leadership. I dissapori si sono manifestati palesemente anche nell’ultima riunione del G20, se si è rimasti attenti un po’. Ultimamente accadono  cose strane. Cose come: “Don Tremonti  Chisciotte”  che parla apertamente di signoraggio al Tg1 delle 20 e che in altre occasioni “si è lasciato sfuggire” delle invettive contro gli illuminati di Baviera (cerca su youtube Tremonti + Illuminati o scorri in fondo alla pagina collegata a questo ___LINK___ ), Angela Merkel che resta come un’imbecille ad aspettare l’omino in tacchi e toupet, mentre, fino a poco prima, sempre lo stesso omino gli faceva cucù da dietro le colonne. La regina dei britannici che negli stessi giorni gli da del piazzista voccaperto. Obama che si scontra con Sarkozy,… …mmmm…   Sarkozy ha avuto un tipo d’ascesa politica molto simile a  quella di Berlusconi e, mentre Berlusconi s’allea con la Lega, il che implica la volontà di lontananza dalle grandi unificazioni, egli , Sarkozy, ha ripetutamente manifestato una sua strenua opposizione all’entrata della Turchia nell’Unione Europea. Cosa assolutamente caldeggiata dai Superior Inconnue, o Illuminati che dir si vogliano, al fine d’instaurare un Nuovo Ordine Mondiale. Infatti è ormai notorio che per instaurare un Nuovo Ordine Mondiale è necessario, sempre secondo i piani “illuminati”, che le nazioni si uniscano per formare entità sempre più grandi, anche mediante la forza, per ottenere un unico e spietato governo mondiale. Ma se s’osteggiano le annessioni spontanee, vuol dire che si è contro questo disegno occulto ed è certamente impossibile che Sarkozy non sia a conoscenza di questi piani, ma forse più semplicemente i dominatori francesi hanno piani diversi, che non comportano la stessa strada designata dagli Illuminati e da altri importanti gruppi nascosti all’ombra delle istituzioni e dei buoni e santi propositi… …immagino già le facce di quei 4 lettori che mi seguono sempre e che scuotendo la testa penseranno che sono solo fesserie… …si, fesserie…. …in ogni caso la stampa che ha riportato questi eventi che ho ricordato ha omesso le cose che io sto evidenziando ed è chiaro che nell’informazione di propaganda sono contenuti messaggi segreti, criptati.

I servizi dei media, per me, ma non solo per me, contengono dei messaggi cifrati, e v’assicuro che di messaggi cifrati veniamo bombardati quotidianamente, ma poiché per decriptarli ci vogliono delle conoscenze “esoteriche”, ciò comporta che non li possiamo neanche percepire.

Dopo questo breve preambolo passo al sodo per spiegare il perché del titolo di questa pagina.


Il video di Benjamin Fulford, che ho postato in fondo a questo articolo, fa capire che se per dissapori sorti sulla gestione economica del Giappone e della Cina sono stati “confezionati” terremoti per il popolo giapponese e cinese… …di cosa meravigliarsi se ci trattassero nello stesso modo?
Sapete tutti cos’è l’Haarp, o l’EISCAT, o l’HIPAS, giusto?
Tutti voi sapete a cosa servono. O no?

Per chi non lo sapesse l’Haarp emette onde elttromagnetiche (tra i 2.8 Mhz e i 10 Mhz) nella ionosfera fino a 350 Km d’altezza e l’energia necessaria all’impianto è di 3,6 Megawatt (generati da 6 motori di 3600 cavalli). Gli scopi ufficiali sono indicati nel sito ufficiale dell’Haarp stessa (http://www.haarp.alaska.edu/) e lì s’afferma che può servire per modificare il clima in determinate aree per facilitare operazioni militari, che può servire per generare esplosioni, che può servire per comunicazioni a bassa frequenza, che può servire per indirizzare energia in punti determinati della crosta terrestre, ecc… …se pensiamo a come funziona un forno a microonde, sappiamo che l’energia delle microonde può essere assorbita solo dalle molecole d’acqua, che iniziando a muoversi, a causa della sollecitazione energetica alla quale le si sottopone, si scaldano e s’arriva fino a far bollire o cucinare le cosa che s’introduce al suo interno. La terra può essere sottoposta ad un tipo di trattamento simile a quello della carne nel fornetto, sotto adeguate condizioni. Serve molta energia e la si deve poter indirizzare secondo i propri scopi (si legga quanto riportato su questa pagina ___LINK___ ). Il trigger è costituito da impianti come quello dell’Haarp e la direzione la si può dare con le scie chimiche.
Ogni giorno sulle nostre teste vediamo degli aerei che spruzzano porcherie ammalanti e perverse. Quelle scie contengono metalli pesanti, nanotecnologie RFID, silicio, alluminio, ecc… … ci sono siti dedicati come http://www.sciechimiche.org, o http://scie-chimiche.blogspot.com/ che trattano estesamente il fenomeno e chi potrebbe rassicurarci sul fatto che quelle scie non servano a indirizzare con perizia le onde prodotte dai siti come quelli dell’Haarp?
Siccome c’è qualcuno che dice che da altre parti sono state utilizzate a questo scopo, perché non dovrebbero usare queste tecnologie ora su di noi? E poi c’è da aggiungere che la frequenza delle onda elettromagnetica della  terra, detta anche risonanza di cavità di Schumann, è pesantemente influenzate da campi elettromagnetici opportunamente tarati. Per esempio, la rete elettrica statunitense funziona
sui 60 Hz (la nostra rete funziona sui 50 Hz) ed influenza considerevolmente, come del resto le scariche dell’Haarp visto che lavorano su frequenze proporzionali, l’andamento naturale dell’onda che si attestava sui 7.8 Hz (l’onda è stata scoperta nel 1940 e da allora fino al 1986 s’è mantenuta costante), ora è in netta ascesa e s’attesta intorno agli 11 Hz.

Aereo dei fratelli Wright

Aereo dei fratelli Wright

Anche il nostro corpo produce onde simili in armonia con la terra e con l’universo intero e modificando quest’onda si può modificare l’attività cerebrale. Ci sono degli studi scientifici che avvertono del fatto che la terra ha visto modificarsi più volte questa onda di risonanza e che essa è inversamente proporzionale alla velocità di rotazione terrestre.
Secondo alcuni, come Gregg Braden, se la risonanza di Schumann arrivasse a toccare i 13 Hz la terra smetterebbe di ruotare e s’azzererebbe il campo magnetico. Questo fenomeno si verificò circa 13.000 anni fa. Ci sono testimonianze nei testi sacri che fanno riferimento a gravi catastrofi, forse frutto di queste variazioni. Forse già millenni fa furono adottate queste misure per resettare una situazione sfuggita di mano ai dominatori occulti. Anche perché l’uomo esiste come noi siamo  (sapiens sapiens) da migliaia e migliaia di anni, c’è chi  addirittura sostiene che esista da più di un milione di anni, chi, invece, più allineato col regime dittatoriale educativo-culturale, qualche centinaio di migliaia di anni. In ogni caso, noi conosciamo solo gli ultimi 5.000 anni e per il resto del tempo che cosa ha fatto l’uomo? S’è grattato la pancia? In meno di cento anni siamo passati dai fratelli Wright ai dischi volanti nazisti e mi si vuol far credere che anche per soli 100.000 anni l’uomo non sia stato capace che di cacciare come un cane in branco e di raccogliere frutta come un lemure?

Disegni di dischi volanti nazisti modello Haunebu

Disegni di dischi volanti nazisti modello Haunebu

La cosa è fortemente inverosimile, no? Ma tornando a noi…
…Benjamin Fulford potrebbe essere il prossimo ministro dell’economia giapponese (ha lavorato per importanti giornali ed è esperto di poteri occulti e di economia) e sentite che cosa esce fuori da una chiacchierata tra lui ed il ministro dell’economia giapponese.

La gestione della cosa pubblica per mano di gruppi dominanti oscuri è una contraddizione insormontabile. La gestione occulta della cosa pubblica può far sorgere simili dubbi e credo che sia meglio passare da imbecille che tacere simili ipotesi.

Quindi cosa aggiungere altrimenti se non…

26 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. mikele said, on aprile 14, 2009 at 3:13 pm

    eddai su.. stavolta hai pisciato un po fuori dalla tazza..
    con affetto però.

  2. Rivoluzione Monetaria! said, on aprile 14, 2009 at 4:11 pm

    Eh! Eh! Eh! Scusami se mi ripeto, ma credo sia meglio passare da imbecille, cretino, coglione, ecc… …che tacere simili dubbi… poi, oh… …aggiusterò la mira per il futuro… ;)
    Grazie per il commento e non preoccuparti che non me la prendo mai con chi parla con sincerità e si sente che quella frase t’è uscita dal cuore.
    Alla prossima frate’
    R.M.!

  3. Lorenzo DS said, on aprile 17, 2009 at 1:31 pm

    Carissimo…
    eccomi qui per la prima volta (mea culpa) a postare un commento sul tuo blog! Che dire…ti ammiro per la tua fame di sapere e di andare oltre la conoscenza “canonica”.
    Anch’io ho sentito parlare delle scie rilasciate dagli aerei per influenzare le condizioni atmosferiche. Riguardo ai terremoti beh…è davvero difficile crederlo! Ma sai bene che non sono uno scettico, ma una persona aperta e curiosa, quindi continuerò a seguirti.
    A presto paisà!

  4. Rivoluzione Monetaria! said, on aprile 17, 2009 at 6:12 pm

    Grazie Lore’, finalmente! Aspettavo da tempo una tua incursione qui. So che hai molto conosciuto e che sarebbe buono che tu incominciassi a raccontare.
    Comunque per quanto riguarda una eventuale creazione di fenomeni sismici ci sono numerosi studi ed esperimenti realizzati con successo. Le tecniche sono varie. Ma poi la faccenda puzza di cadavere da lontano, perché c’è da dire che nel Gran Sasso ci sono dei laboratori enormi (a 1400 m sotto la roccia, nel cuore della montagna) nei quali sono in corso delle ricerche proprio riguardanti i terremoti. Ma la cosa strana è che, proprio lì che ci sono questi studi, si verifica un fenomeno di tale entità e non c’è nessuno degli scienziati di quei laboratori che abbia commentato l’argomento e neanche un tg che abbia menzionato quei laboratori e le loro ricerche. Per non dire che lì in zona c’è pure un importante deposito di armamenti (vicino Sulmona), dove addirittura c’è una ferrovia dedicata che entra dritta nel deposito, ma anche in questo caso nessuna parola proferita da nessuno. E poi ancora… …quanti avevano affittato in nero una casa ed erano senza documenti che sono morti lì sotto? L’Aquila è una città viva, dove non è mai stato difficile incontrare facce di terre lontane. Cosa ne è stato di loro? Quante sono veramente le vittime di questa sciagura? Gli interrogativi sono così molteplici, gravi e tutti così accuratamente dissimulati che non c’è nessuna pista da escludere. Comunque se studi solo i link che ho messo, vedrai che con le conoscenze che già hai ti potrai fare un’idea e seguire un percorso di consapevolezza tuo su questi temi. Senza che tu debba credere a nulla, vedrai da te cosa è marcio e cosa è sano in mezzo alle cose che propongo.
    Grazie ancora paesa’
    Spero possa tornare a leggerti presto anche qui.
    T’abbraccio

  5. Er.Plaza said, on giugno 22, 2009 at 9:51 pm

    Scrivo solo ora, perchè solo ora ho letto questo tuo articolo e mi ricorda tempi andati.
    Mentre condisco con nostalgia queste parole penso a tutto quello che forse non sapremo mai.
    Sorvolo su quello successo in Giappone ed in Cina, ma rimarrei fisso su due punti secondo me importanti:
    1- E’ verissimo quello che tu dici sugli stranieri all’aquila, sono moltissimi e di conseguenza gli irregolari che non rientrano in nessun conteggio sono paragonabili a dei detriti. Vittime sempre e comunque delle circostanze, con dei responsabili chiari.

    http://abruzzo.indymedia.org/article/6342

    2-Sono scettico, come ben sai, sulle tesi ripetutamente complottiste, ma il giorno dello tsunami a Sumatra il Jerusalem post riportò una notizia di esperimenti nucleari a largo di quelle coste,ovviamente la notizia passò a miglior vita in un istante.
    Di conseguenza non mi stupirei neanche questa volta se scavando nei meandri di questa storia si scoprissero notizie del genere.
    Tu fai benissimo continuando ad inculcare dubbi a destra e a manca, le tue tesi sviluppano pensieri, quindi a prescindere dalla plausibilità e/o un accordo, sono utili e fondamentali.
    Hasta no se cuando,
    tu hermanito,
    Er.Plaza

  6. Rivoluzione Monetaria! said, on giugno 23, 2009 at 11:37 am

    Ahhh!! Er Plaza! Quale onore ospitare un tuo prodotto della mente! Se non sali tu, visto che sei sempre più impicciato, passerò a trovarti io, a meno che non mi seppelliscano prima in un pilastro di cemento, come previde “il famoso giornalista”. Comunque hai colto nel segno quello che qui si vuol fare. Non sono uno spacciatore di amari stupori, sono uno che vuol insinuare dubbi, visto che la realtà fa schifo e non dovrebbe essere assolutamente essere così.
    Speriamo che un giorno si possa nuovamente condividere la quotidianità, anche io sento che è stata una separazione data da forze di causa maggiore che hanno interrotto qualcosa di piacevole, fraterno e salvifico, ma…
    … “E così, facendo quello che non voglio fare e sognando quello che non posso avere, trascino la mia vita […], assurda come un orologio civico fermo.” …F. Pessoa

  7. morgellon said, on settembre 8, 2009 at 3:28 pm

    cercate di raccogliere le testimonianze di chi ha notato fango ribollire e vermi uscire a centinaia dal terreno in prossimità delle zone terremotate e avrete le idee più chiare.

  8. Rivoluzione Monetaria! said, on settembre 8, 2009 at 7:44 pm

    @ morgellon: se sai di qualcuno che ha visto tali cose potresti inviarmi delle testimonianze anche a me? Se ti va, invia tutto qui: rivoluzione_monetaria@yahoo.it
    Te ne sarò molto grato.

  9. morgellon said, on settembre 9, 2009 at 12:03 pm

    purtroppo non ho testimonianze dirette, ma in rete puoi trovare molte fonti attendibili ti cito un blog in cui se ne parla:
    http://ore3e32.blogspot.com/

    il caso dei “piccoli vulcani” sorti in valle peligna ha suscitato allarme negli abitanti della zona. Non credo però ch(per ora) qualcuno possa aver considerato il coinvolgimento di haarp o simili.
    Anche il fenomeno dei vermi che “scappano” dal terreno sembra ipoteticamente attribuito al radon..non so dirti molto di più..

  10. Rivoluzione Monetaria! said, on settembre 9, 2009 at 7:46 pm

    L’articolo che parla di strani fenomeni eruttivi di acqua e terra è leggibile su “il Centro” a quest’indirizzo: http://ilcentro.gelocal.it/dettaglio/valle-peligna-piccoli-vulcani-del-sisma-dopo-la-grande-scossa-sorti-strani-crateri/1625754
    Grazie mille “morgellon”, se ne hai altre da suggerire su questo o su altri temi sarò ben lietio di darti voce.
    p.s. non avrei mai pensato di ringraziare il “morbo”… …i miracoli del “nick”

  11. Rivoluzione Monetaria! said, on settembre 9, 2009 at 8:06 pm

    Valle Peligna, i piccoli vulcani del sisma
    dopo la grande scossa sorti strani crateri

    Comparsi negli orti dopo la scossa del 6: ribollivano acqua e fango con la terra liquefatta è fuoriuscita dalle crepe. Il fenomeno legato al sisma, che a memoria d’uomo nessuno ricorda di avere mai visto in Abruzzo, sta facendo discutere. Il geologo: «Evitare allarmismi»
    di Roberto Raschiatore
    VITTORITO. Gli esperti li chiamano vulcanetti, ma non hanno niente a che fare con lava e lapilli. Quattro, cinque piccoli crateri si sono aperti negli orti della Valle Peligna, a Vittorito, dopo il violento terremoto del 6 aprile. La terra liquefatta è fuoriuscita dalle crepe. Il fenomeno legato al sisma, che a memoria d’uomo nessuno ricorda di avere mai visto, sta facendo discutere anche i geologi. Tanto che la Regione ha inviato in zona i propri studiosi.

    TERRA POLVERIZZATA. Dei vulcanetti, a più di tre settimane dal violento evento sismico, restano soltanto delle tracce nelle campagne di Vittorito. Terra quasi polverizzata, di un colore decisamente più chiaro rispetto a quella circostante.

    ESPLOSIONI E BOLLE. Ma gli agricoltori del posto raccontano di strane esplosioni di bolle dal terreno. Fango liquefatto che fuoriusciva dai crateri di queste montagnole. Tutto è accaduto tra lunedì 6 e martedì 7, dopo il terremoto che ha colpito l’Aquilano ed è stato nettamente avvertito anche in Valle Peligna.

    IL TESTIMONE. «Avete presente quando si forma un formicaio? Il terreno era rialzato e c’era una strana fanghiglia che usciva dal foro. Sembrava proprio un piccolo vulcano», racconta Mario Rinvenuto, agricoltore. Sul suo terreno si è aperta una delle spaccature. «Prima non era mai avvenuta una cosa del genere», prosegue Rinvenuto, «il fango ribolliva: chissà se questa polvere rimasta è nociva?».

    ECCO LA ZONA. I quattro, cinque vulcanetti sono comparsi in località Le Pietre di Vittorito, a circa 150 metri dal fiume Aterno (sulla sponda verso Corfinio). Nella zona si trovano numerosi orti. Proprio un contadino ha avvisato dell’accaduto il sindaco di Vittorito Carmine Giovannitti.

    I SOPRALLUOGHI. Uno è stato compiuto anche dal tecnico del Comune Luigi Golini. «C’erano fessure nel suolo lunghe un metro», afferma Golini, «fuoriusciva acqua mista a terra. Ma non c’è niente di cui preoccuparsi». Nessun timore, come ribadiscono anche i geologi. Però lo strano fenomeno continua a fare discutere e a suscitare curiosità. I vulcanetti sono stati monitorati anche dalla Regione. Probabilmente del caso verrà informato l’Istituto nazione di geofisica e vulcanologia che in questi giorni continua a tenere sotto controllo le faglie dell’Aquilano.

    GLI ALTRI FENOMENI. Quello che si è verificato in Valle Peligna segue i fenomeni registrati sulle sponde del lago Sinizzo a San Demetrio ne’ Vestini, dove la terra si è spaccata, e sul monte Velino, dove si sono formate crepe a 2200 metri d’altezza.

    LA SPIEGAZIONE. «Un fenomeno di questo genere non era mai accaduto in prossimità del fiume Aterno», interviene Paolo Di Giulio, geologo che per primo ha esaminato i vulcanetti della Valle Peligna, «ma si tratta di un fatto naturalissimo che avviene quando c’è un evento sismico di una certa entità. Non bisogna preoccuparsi e non bisogna pensare che il materiale fuoriuscito possa essere nocivo». Di Giulio dà una spiegazione sull’accaduto: «Lo strato di sabbia dell’alveo di un fiume», precisa, «subisce un processo di liquefazione a causa del terremoto, che deve essere molto violento. Le onde sismiche separano i granuli di sabbia: lo strato deve essere saturo e in falda aumenta la pressione interstiziale. Si possono formare avvallamenti del terreno o, come nel caso di Vittorito, i cosiddetti vulcanetti. In quest’ultimo caso il fenomeno si esaurisce in breve tempo. Ripeto, non debbono esserci allarmi. Sarebbe preoccupante solo se su un terreno del genere venisse realizzata un’abitazione».

    «STATE TRANQUILLI». Il sindaco Giovannitti vuole tranquillizzare la popolazione. «Dopo la segnalazione sono stato personalmente a visionare il fenomeno nelle campagne di Vittorito», afferma, «da buon pescatore ho riconosciuto nel terriccio ciò che appartiene all’alveo fluviale. Non si sono sprigionati gas. Non dimentichiamo che la scossa ha mosso il territorio abruzzese di svariati centimetri e quindi può avere causato anche fenomeni atipici. L’episodio non va esasperato, ma sicuramente per tranquillizzare gli animi occorre una supervisione degli esperti. Purtroppo in questi giorni c’è stata parecchia emotività e qualcuno ha parlato dei vulcanetti anche in maniera impropria».
    (30 aprile 2009)

    da: http://ilcentro.gelocal.it/dettaglio/valle-peligna-piccoli-vulcani-del-sisma-dopo-la-grande-scossa-sorti-strani-crateri/1625754

  12. Rivoluzione Monetaria! said, on settembre 14, 2009 at 11:02 am

    Ho trovato un video, estratto da un documentario francese trasmesso su France 5, dove si parla di una macchina, messa a punto in Russia, capace di generare sismi di qualunque magnitudine. Il filmato è questo:

  13. pasquale said, on gennaio 19, 2010 at 9:52 pm

    la sera prima del recente terremoto di Ascoli Piceno ho notato dei bagliori colorati blu-giallo-rossi molto metallici nel cielo ed ho detto a mia moglie “mica sarà l’aurora boreale e viene il terremoto????”

    tutti sapete come è andata……..

    mia moglie si sta appassionando anche lei al fenomeno.

    Parlarne e pensarci è già un seccesso.

    continuiamo così.

    lo zio.

  14. Rivoluzione Monetaria! said, on gennaio 19, 2010 at 11:11 pm

    E pure so’ terremoto ad Haiti che proietta delle MILIZIE PRIVATE STATUNITENSI dritte dritte nella sede della presidenza del piccolo stato caraibico… …è uno schifo! “Haiti, truppe Usa alla presidenza” (http://www.repubblica.it/esteri/2010/01/19/news/null-2008516/).
    Mi s’accappona la pelle.
    Chi non sa che i militari statunitensi sono maggioritariamente dei mercenari assoldati, detti anche “contractors”, come quelli pagati tramite la ditta MPRI (Military Professional Resources Inc.), legga da queste due pagine:

    http://www.giuseppescaliati.it/mercenari.htm

    http://www.orsatti.info/archives/65

    Senza soldi come li pagano i soldati?!
    La sovranità monetaria ora come mai deve essere vigorosamente pretesa da parte del popolo, perché non si può più tollerare lo scempio che se ne fa del nostro mondo e dell’umanità, a cambio di qualche pugno di dollari (che non è che carta straccia alla quale noi soltanto possiamo conferire valore e questo ormai dovrebbe essere perfettamente chiaro a chiunque legga questo blog).
    @ Pasquale: Grazie lo Zi’… …e visto che tu puoi anche berci su, fatti una bevuta pure alla mia salute…

    Serendipità

  15. Rivoluzione Monetaria! said, on gennaio 20, 2010 at 6:42 pm

    In questo video del sito Tankerenemy si mostra della documentazione per certificare che il terremoto di Haiti è stato causato dalle attività dell’HAARP, o zozzeria simile. Salvatevi il filmato, perché potrebbe sparire (come è già avvenuto in svariate occasioni).

  16. Rivoluzione Monetaria! said, on gennaio 20, 2010 at 9:44 pm

    Qui: http://maestro.haarp.alaska.edu/cgi-bin/scmag/disp-scmag.cgi , è dove sono state prese le immagini del video sovrastante. Credo che a questo punto per sapere se la catastrofe è imminente basta buttare un occhio lì e prepararsi la tenda in giardino, nel caso dovesse risultare necessario. Comunque sotto Haiti c’è un bel po’ di petrolio, a quanto pare. Potrebbe essere questa una motivazione di conflitto? Secondo questa tizia si: http://open.salon.com/blog/ezili_danto/2009/10/13/oil_in_haiti_-_economic_reasons_for_the_unus_occupation . Ora che i mercenari USA sono già nel palazzo presidenziale, metteranno qualche faccia da fesso ad amministrare di facciata le nuove possidenze haitiane dell’elite di Wall Street e… …che casino!

  17. Rivoluzione Monetaria! said, on gennaio 22, 2010 at 7:25 pm


    Chavez sostiene che il terremoto ad Haiti sia stato provocato tramite il sistema Haarp, secondo quanto riportato da questa giornalista di questo notiziario ed inoltre accusa il governo statunitense (quindi tutto l’intreccio tra banchieri, industriali, proprietari di televisioni e stampa e tutto quello che da dietro le quinte governa per conto di 4 stronzi plutocrati-oligarchi) di rendere ancor più complicata la situazione post-terremoto, perché, inviando diecimila marines (10000!) armati fino ai denti, non si capisce cosa diavolo vogliano fare. Diecimila marines devono mangiare, dormire, bere… …e invece di essere dotati di pala e picco sono dotati di fucili e bombe. Che ci fanno lì diecimila marines, barche d’assalto, portaerei… …e questo lo dice chiaro Chavez in questo video .

    Mi dispiace se non capite lo spagnolo ma vi posso assicurare che quanto scritto sopra è una super sintesi dei tre video (dei quali ho linkato solo il secondo) e degli articoli dei quali linko qualcuno qui di seguito..
    Dunque, signore e signori, Haiti è stata invasa.

    elenco di una serie di articoli interessanti sul tema

    1_______LINK________

    2_______LINK________

    3_______LINK________


    4_______LINK________

  18. HAARP, l’arpa che non suona said, on marzo 9, 2010 at 6:45 am

    […] in Cina e con l’uragano Katrina e con lo Tsunami in Indonesia e perfino per il sisma in Abruzzo. Adesso è la volta del terremoto in Cile : sono stati gli americani, con il loro progetto HAARP.  […]

  19. etton said, on aprile 14, 2010 at 3:30 pm

    Ho da tempo dei sospetti e cercavo dei collegamenti fra l’insorgere di terremoti e/o similia catastrofi innaturali e la new shock economy. Oggi è toccato alla China al confine col Tibet:
    Vi dice niente? Cosa sta succedendo nel sud est asiatico? Reppressione dell’Indipendenza del Tibet?
    Ritornando a noi.
    In Italia accadono delle cose TROPPO strane. Sappiamo già dello Abbruzzo.
    Io sono siciliana, di Palermo e ipotizzo delle cose :
    1) Ponte sullo stretto di Messina ? Non se ne vogliono andare? vualà un colpo a pochi km, una mareggiata, uno tsunamino, quattro morti ecchiseneimporta tanto pagano altri .
    2) I Nebrodi che si sfracellano? qualche scia chimica di troppo? per fare cosa? e per chi?
    3) Palermo ? prove generali di pandemonio?
    4) Enna ed il suo comprensorio?
    …troppo allarmista? Cosa ne vogliono fare della sicilia?

  20. Rivoluzione Monetaria! said, on aprile 14, 2010 at 6:00 pm

    Non so quasi nulla della situazione siciliana che stai menzionando nonostante viva con n siciliano ed abbia molti buoni amici che da lì provengono. Peccato che tu sia stata un po’ troppo concisa, perché leggerei volentieri qualche considerazione più esaustiva in merito.
    Se hai tempo butta giù qualcosa (citando anche le fonti, se possibile) che si potrebbe dedicare una pagina apposita.
    Serendipità

  21. etton said, on aprile 15, 2010 at 1:47 pm

    Va bene; appena finisco la raccolta della frutta marcia te ne mando rispettivo articolo con fonti e/o link.

  22. Rivoluzione Monetaria! said, on aprile 16, 2010 at 1:00 pm

    Ottimo! Manda tutto alla mail che trovi in fondo alla colonna di destra del blog.
    Serendipità.

  23. juls said, on marzo 17, 2011 at 11:56 pm

    Io non riesco a capire perchè non trovo informazioni, neanche sui blog come ipotesi di complotto su quelle “aurore boreali” che si sono viste prima dei terremoti, (anche di quello a l’Aquila, a quanto ha detto l’utente di sopra)
    Qualcuno sa spiegarmi qualcosa in merito?

    Io vorrei sapere come si creano le aurore boreali, se è possibile vederne in Italia/Giappone, se è possibile che si verifichino naturalmente prima di un terremoto, o se invece, come sono portata a pensare dalla scarsità di informazioni trovate, sono segno di un processo artificiale e nessuno ne parla perchè non vuole sbilanciarsi..

  24. Rivoluzione Monetaria! said, on marzo 18, 2011 at 9:43 pm

    Credo di poter riassumere così la questione: le aurore si formano solo nei pressi dei poli magnetici del geoide, perché, per una questione di campo geomagnetico, il resto del pianeta è schermato dalle particelle cariche del vento solare e di altra provenienza. Quindi, vedere un’aurora boreale a Barletta è cosa da chi s’è mangiato un cartoncino imbevuto di LSD, oppure è frutto di una stimolazione elettromagnetica, capace di ionizzare i gas che attraversa. Le aurore non mi risulta che siano correlate coi terremoti, anche perché i terremoti s’originano da cause meccaniche, forse anche associate a manifestazioni di carattere geomagnetico, ma sicuramente marginali, apprezzabili con strumentazione apposita e non a occhio nudo. Anche perché se il terremoto lo si potesse vedere arrivare, avremmo la consuetudine di guardare al cielo per capire se terremota o piove.
    Le aurore si formano perché le componenti gassose dell’atmosfera vengono stimolate dalle particelle cariche e diventano luminescenti-fluorescenti.
    Prendi una classica lampadina “neon”, dentro di quelle ci sono dei gas, che “agitati” dalla “corrente”, diventano luminescenti. L’HAARP, come anche altri siti di quel tipo sparsi sul pianeta, è in grado di bombardare, con grande potenza, la ionosfera con onde di varia lunghezza e di varia natura. Le scie chimiche contengono metalli pesanti che sono anche ottimi conduttori e rimangono sospese a lungo, con una certa coesione, per la quale io propendo a pensare che fungano da “conduttori sospesi in aria”. Poi come facciano a puntare il punto preciso non so, ma ci sarà un modo di disporre i “conduttori sospesi”, in modo che fungano da punta… …comunque sarebbe opportuno che io mi fermi qui, perché non ritengo valida la mia preparazione in merito.
    Per queste questioni rimando a siti specifici, che stanno sotto la catalogazione “Scie Chimiche” e poi fatti un giro su questo sito http://portale.ingv.it/temi-ricerca/la-terra
    Spero di esserti stato di qualche utilità.
    Serendipità

  25. Knoth said, on marzo 27, 2011 at 6:41 pm

    Io posso solo dire che ho avuto la fortuna di conoscerti e di sentire le tue argomentazioni dal vivo… ormai non mi stupisco più di niente e credo che quello che scrivi possa essere veriterio… sappi che continuerò a leggere quello che scrivi e a romperti se ti rivedrò… ahahah

  26. Andrea said, on maggio 29, 2012 at 8:31 am

    Ciao, voglio farti i complimenti per questa pagina, è stata davvero illuminante. Purtroppo non conoscevo nulla di tutto ciò! Sai cosa mi ha spinto a cercare blog che parlasse di questi terromoti che mi sembravano sempre meno naturali? Un piccolo dubbio, generato da una banalità ma che mi ha spinto però ad interrogarmi. Ho un cane e vivo in un quartiere dove ci sono molti cani. Quello che mi ha insospettito è che in nessuno di questi ultimi terremoti (maggio 2012) ho sentito un solo cane abbaiare. E sì che loro avvertono le scosse del terreno ben prima di quando si verifichino effettivamente (mi ricordo di una leggera scossa che c’era stata nel 2003 e il mio cane, un labrador, aveva iniziato ad abbaiare impazzito 5 minuti prima della scossa).
    Ciao


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...