Rivoluzione Monetaria! No al signoraggio!

Non Firmo Petizioni

Scritto da: Rivoluzione Monetaria!

Non credo che firmerò mai più nessuna petizione. Credo sia addirittura pericoloso fornire i propri dati in una raccolta firme. A me di perseguire i venditori di borsette contraffatte ( ____Link____ , si legga l’elenco dei reati che non verranno più perseguiti nella colonna di destra) sinceramente non me ne frega un granché e neanche di quelli che compiono reati finanziari (in un regime usurocratico il furto di qualche milione di euro è come mezzo litro d’acqua sottratto all’oceano. Ogni anno la B.C.E. ci RUBA 700.000.000.000 di euro! S’approfondisca il signoraggio primario e secondario in merito a tale affermazione).

La partecipazione attiva per un “sistema” migliore non passa da qui.

A Bologna c’è un’ordinanza del sindaco che non ti vieta di bere per strada, ma ti vieta di bere seduto. Insomma, è vietata l’indianata con le birre. Gli agenti, obbedendo a questa stupida ordinanza, passano tra quelli che sono seduti, ne pigliano uno (non a caso scelgono sempre quello che più s’atteggia ad anticonformista, che alla fine è il più conformista e siccome non ci ha capito un cazzo di niente è un bersaglio più facile) e gl’appioppano una multa che quando chiederà i soldi a papino (qui sono quasi tutti mantenuti), quello gli offrirà un’altra bella sequela di maledizioni e calci in culo (che fanno repressione al cubo). Il sistema vuole solo dimostrarci che si deve chinare il capo e dire signorsì! A questo servono norme di tal fatta; è come se facessero un test per vedere il grado di rincoglionimento popolare. Come facevano i nazisti, imitando la chiesa cristiana apostolica romana, quando uccidevano pubblicamente i sovversivi; in quel modo chi governa testa fino a che punto sia arrivato l’egoismo stupido e la paura in ognuno, che permette poi al sistema di colpire e reprimere duramente tutta la collettività.

La soluzione non passa per i comitati di raccolta firme.

I poliziotti perseguono gli ambulanti “abusivi” (ci vuole la licenza anche per defecare tra poco e nessun segno di sovversione popolare), che Di Pietro mette tra i reati che dovrebbero essere perseguiti. Tangenti del Lodo Mondadori come senegalese con finte Vuitton… …che associazione! Chi vende per strada spesso è oggetto di vessazioni di ogni sorta, spessissimo cerca solo di tirare a campare; e mettere nei guai chi tira a campare non è bello. Quando gli agenti compiono un “atto criminoso” (fermare gl’ambulanti, scacciare i senzatetto, multare chi si fa una birretta, …) tutti gli spettatori dovrebbero avvicinarsi agli ambulanti, ai multati, ai perseguitati e abbracciarli stretti come a formare una sola massa umana, una roccia senziente. Come a dire: voi Zombies a questi non gli farete niente se non ci caricherete in blocco con una gru!

Gli agenti (gente che tira a campare per la stragrande maggioranza) devono sentire la forza dell’individuo che non permetterà mai più ai suoi occhi di assistere a scene di pietosa repressione ingiustificata. Si vuol combattere l’alcolismo tra i giovani? Allora s’indaghino le cause che inducono a bere per poter essere in mezzo agli altri. Ma questa logica è estranea a questo regime reprimente e deprimente. Il primo art. della costituzione, quello che dovrebbe validificare tutti gl’altri, è falso. La sovranità non è del popolo, ma non per considerazioni di carattere puramente logico e quindi impalpabili, ma perché la sovranità monetaria non è del popolo. Le banconote che ci circolano tra le mani, che abbiamo depositato in banca, che teniamo in tasca sono di proprietà di una banca privata. La schiavitù è tangibile. Se non hai i soldi muori di fame (nel vero senso del termine) e i soldi per poter sopravvivere sono di proprietà di uno (semplifico così che è meglio, perché si potrebbe dire che è l’intero sistema), che se non fai quello che dice, se non pensi come vuole, puoi anche morire di fame, sei solo una merda insignificante per lui. Uno da solo è una merda, su questo mi trovo d’accordo col sistema (è troppo individuabile, corruttibile, reprimibile,…), ma se una piazza si strige assieme, allora lì cambia tutto. Gli agenti temono le reazioni di rappresaglia del vertice nel caso in cui si rifiutassero di rispondere al comando, invece di temere la reazione popolare. Se gli agenti s’identificassero col popolo e non con il loro, e a questo punto solo loro, vertice, allora sicuramente saremmo più sicuri, protetti, informati, liberi, … La soluzione non passa per il fornire i propri dati, il proprio ip, che dice anche se ti eri lavato o puzzavi mentre eri al pc, firmando petizioni, ma per la presa di posizione ferma da parte del maggior numero possibile di persone mentre la repressione viene messa in atto. Altroché firme, c’è da puntare i piedi e basta! Sennò siamo solo delle merde.

Ieri sera un barbone è stato aggredito da due ragazzi, lo hanno spintonato e hanno tirato calci alle sue quattro cose accatastate alla meglio sotto i portici della piazza preferita da Prodi. I due erano accompagnati da una bella ragazza che non ha mosso un dito, anzi, a detta del vessato, si compiaceva. Il barbone dopo mi si è avvicinato e mi ha detto: quella non è una donna è una femmina! Un animale non degno del mio rispetto, peggio di quei due. Confucio dice che la donna è l’altra metà del cielo, ma quando una donna approva il machismo, approva la violenta espressione di una strana mascolinità, approva il suo tizio che scazzotta per lei con un altro; quella me lo sta mettendo in culo a me, perché incita alla violenza intestina tra gl’umani! Ha parlato a lungo facendo tutta una digressione sul significato e sull’etimo della parola madre e asseriva che deriva dall’antico akkadico e porta in sé la parola amore. La donna, secondo quel barbone-intellettuale (per me altroché barbone, sono finito per dargli del presidente, per me il presidente del mio Stato è lui), dovrebbe portare avanti valori d’amore, invece quella tipa rappresenta l’odio puro, il godimento alla partecipazione nella sopraffazione. Mi ha detto inoltre “il Presidente”, che quelli della piazza (tra i quali c’ero anch’io) erano in gran parte solo dei coglioni e che la colpa della violenza imperante è colpa di ognuno. “Chi assiste al male senza opporvisi, non è migliore di chi il male lo compie”. Questo mi diceva volendo riassumere e banalizzare.

Se si vedono sconcezze bisogna puntare i piedi nel mondo in 3D, non sul Web o su scartoffie che useranno le questure per sapere chi sono e cosa pensano gl’insoddisfatti !

Giacinto Auriti ha contestato dei reati gravissimi (usura, associazione a delinquere, truffa ed istigazione al suicidio) all’allora governatore di Bankitalia s.p.a., Carlo Azeglio Ciampi, che poi fu premiato con una buona uscita, divenendo ministro, presidente del consiglio e poi presidente della Repubblica, mentre il suo contestatore non è manco finito in galera (se denunci un tizio per usura e poi non è vero, finisci tu in gabbia per diffamazione, ovviamente), anzi è morto serenamente in casa sua. Anche Arrigo Molinari denunciò per lo stesso motivo gli stessi rappresentanti e fu ucciso in casa sua!

Le religioni sono la maggior fonte di odio e di discriminazione, l’origine di ogni abominio moderno e Luigi Cascioli ha denunciato il suo parroco per abuso della credulità popolare (art. 661 del codice penale italiano). La sua denuncia è stata archiviata, non avrà seguito in Italia. Ora si è rivolto al tribunale di Strasburgo, che ingenuo!

I torturatori della Diaz, le stragi di stato, i poliziotti acchiappa sfigati, il pane a 4,50 con salari di 800 euro, …non dicono nulla?! Un mondo nuovo non passa per le denunce e le firme di petizioni, ma per atti concreti del popolo.

– Si buttino i televisori (o perlomeno si distacchino le antenne e si colleghi un videoriproduttore), – si smetta d’acquistare robacce solo perché sono di “nuova concezione”, – si acquistino solo prodotti locali e di stagione dai contadini stessi (si possono formare gruppi d’acquisto; se il contadino guadagna bene si compra un furgone e le robe te le porta un suo aiutante; vaffanculo alle coop, conad, pam… …aumentano i prezzi per come dice il tg; e chi glielo dice alla tv quali saranno i prezzi del pane e del grano tra un mese?! gli analisti?! e gli analisti che cazzo analizzano? sono anche agronomi, geologi, metereologi, …?! la tv dice quello che la dittatura comanda di dire, i prezzi salgono, ma tu lo hai già sentito così tante volte da tg, radiogiornali, chiacchiere inutili,… che quando vedi 1 kg di pane a 4,50 euro sei già rassegnato… lo sapevi e dici: che posso farci? bene, puoi fare qualcosa: smetti di vedere la tv e le chiacchiere dei pappagalli cravattari, così esse non varranno più una sega, perché non ascoltandole le hai delegittimate completamente),

– s’informino le persone che tutti i soldi sono di un privato (per questo i più ricchi sono solitamente i più stronzi, non è un caso), – la si smetta di dar credito alle corbellerie del teatrino politico (dicono tutto ed il contrario di tutto, sono di una enciclopedica ignoranza ed è chiaro a tutti che non stanno lì per dirci quello che dovremmo sapere e per fare il nostro bene),

– la si smetta di comprare giornali di merda. Ci s’informi in altra maniera (chiedete personalmente, a chi ritenete più consapevole, ciò che volete sapere),

– si sorrida un po’ di più (ti suonano alla porta, è il postino e tu lo sfanculi. Lui va a casa e s’incazza con la moglie, la moglie irritata dal marito si rivolge sgarbata ai figli, i figli maltrattati si rivolgeranno male con gl’altri bambini che, a loro volta, porteranno la “cattiva vibrazione” nelle loro case e la catena si fa infinita. L’unico che rompe la catena è chi alla cattiveria risponde con dolcezza, chi alla lacrima risponde con l’abbraccio e l’ascolto, chi al male reagisce fino a rischiare la pelle.

La gioia e l’odio sono energie che si propagano di essere in essere. Se sei un merdoso aiuti a far diventare tutta la società merdosa.

Iniziare a sorridere e a gioire è già di per sé rivoluzionario… ;) )

-si cerchi di stare un po’ più in silenzio per ascoltare meglio,

– la si smetta con l’avere un’opinione su tutto anche quando non se ne sa nulla (l’ascolto fortifica la consapevolezza e l’interazione),

– …

… insomma si può far ben altro che firmare una petizione, bisogna risvegliare il dio che è in ognuno di noi ed informalo, affinché abbia sufficienti strumenti per opporvisi in compagnia degli altri dei.

Un po’ di gentilezza e cooperazione… ecco cosa ci vuole!

Baci e Abbracci

Un po' di gentilezza e cooperazione... ecco cosa ci vuole!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...